Il vino sostenibile, la nostra filosofia

Tanto lavoro, un’unica filosofia, quella di un vino sostenibile. La nostra filosofia sostenibile non riguarda solo il vino che produciamo, si allarga fino a comprendere ogni singola fase di lavorazione, dalla vigna alla cantina, pretendendo una maggiore sensibilità verso l’ambiente e la salute dei lavoratori; tutto questo comporta una forte responsabilità verso di te, bevitore.

Ciò in cui crediamo fermamente lo mettiamo in pratica già tra le vigne, andando contro le logiche delle grandi produzioni, che, ricorrendo a metodi aggressivi ed invasivi, mettono in pericolo la natura e la salute di chi beve. Preferiamo produrre meno uva ma in maniera sostenibile, evitando l’uso di diserbanti, che annientano la biodiversità e di concimi inorganici che, se ripetuti assiduamente, favoriscono il processo di desertificazione.

La nostra filosofia ci impone di svolgere manualmente le operazioni più delicate, rinunciando dunque a forzature meccaniche, che se da un lato consentono di diminuire costi e tempi, dall’altro pregiudicano la qualità e la cura del lavoro.

Il nostro lavoro prosegue poi in cantina. Qui limitiamo al minimo l’uso di solfiti rispettando i limiti imposti dal regolamento biologico, al quale però, per numerose motivazioni, abbiamo deciso di non aderire. Produrre vino sostenibile non è semplice, comporta minori quantità di uve prodotte e maggiori costi per ogni bottiglia, ma crediamo che il risultato ne valga la pena. Con rese più basse le viti sono più sane e longeve, i vini non contengono residui indesiderati e concedono al tuo palato un sapore unico, irripetibile, senza alcun danno collaterale per la salute.
Convincerti che i nostri vini siano più buoni non è il nostro obiettivo, vogliamo solo raccontarti la nostra storia e rassicurarti sul fatto che hai l’occasione di degustare un vino sicuro, la cui anima è unica, semplicemente perché incarna totalmente le caratteristiche del luogo in cui nasce, la terra delle gravine.

La nostra filosofia ci conduce verso un vino che inevitabilmente non incontra il gusto della maggior parte dei palati, perché diverso dai vini convenzionali in circolazione, ma che è il frutto spontaneo di strategie sostenibili di coltivazione, la bevanda ideale per gli amanti dei prodotti che raccontano una terra e la rispettano, senza sfruttarla.

Leave a Reply